mercoledì 16 ottobre 2013

L'ombra su Innsmouth

Ultimo post (non senza ritardo) dedicato alle creature di Lovecraft. 


Questa è la volta di un abitante della cittadina portuale di Innsmouth, decadente e solitaria, evitata da tutti dopo fatti misteriosi, legati al culto di Dagon, che si sono verificati in città.
Gli abitanti di Innsmouth presentano tutti lo stesso tipo di deformità. Occhi a palla sporgenti, labbra grosse e cascanti e un olezzo di pesce marcio che, a dire il vero, pervade l'intera cittadina.
La spiegazione è tanto semplice quanto orribile.

Essi sono, infatti, frutto delle blasfeme unioni carnali tra gli adepti di Dagon (il mitologico mostro dei mari innalzato a divinità da certi culti umani e disumani), grottesche creature anfibie a metà tra l'uomo e il pesce, e gli abitanti della cittadina di Innsmouth che queste creature, arrivando dal mare, hanno insidiato e soggiogato.
Tutti gli abitanti di Innsmouth sono adoratori del culto di Dagon e tengono segreta la loro storia. 
Non che ce ne sia bisogno visto che, comunque, nessun viaggiatore si avventurerebbe mai nel loro inferno.